Documenti

I documenti sono un servizio offerto agli associati alla APCI. Se desideri associarti, puoi farne richiesta compilando questo modulo

Accordi Territoriali Locazioni Agevolate





Accordo territoriale comune di Cagliari

Rinnovato l’Accordo Territoriale sulle locazioni abitative a canone agevolato, per il Comune di Cagliari, previsti dalla Legge 9 dicembre 1998 n. 431.

L’ Accordo tra APCI-Federproprietà e altre associazioni dei proprietari e degli inquilini è entrato in vigore il 3 Aprile 2018 ; è possibile stipulare contratti di locazione a canone concordato, con  importanti agevolazioni fiscali.

Si possono quindi stipulare i seguenti contratti:

  • contratto abitativo ordinario 3+2;
  • contratto usi transitori;
  • contratto a studenti universitari.

I vantaggi legati ai contratto previsti da questo Accordo, sono a favore sia dei proprietari dell’immobile locato, sia degli affittuari. L’Accordo Territoriale prevede infatti che venga concordato un canone di locazione sulla base di parametri oggettivi (presenza di arredi, doppi bagni, posto auto etc) ed alla sua localizzazione; canone che potrà essere detratto dal reddito imponibile del conduttore ai fini Irpef. I proprietari possono godere di agevolazioni fiscali (la cosìddetta “Cedolare Secca” al 10%,  ed una riduzione IMU del 25%  e – laddove le amministrazioni comunali annualmente lo deliberino – anche di una tariffa Imu agevolata rispetto a quella ordinaria.

Per l’ accesso alle agevolazioni fiscali, è necessaria la CERTIFICAZIONE DI RISPONDENZA riguardante la congruità circa il canone di locazione, con l’ asseverazione dell’ associazione dei proprietari e quella degli inquilini.

Tutte le sedi dell’ APCI-Federproprietà sono a disposizione di quanti vorranno ulteriori informazioni su questa importantissima forma di locazione immobiliare.

Accedi o iscriviti per scaricare Accordo territoriale comune di Cagliari







Accordo territoriale comune di Carbonia

In data 28/05/2019 (prot. 26342) è siglato e depositato presso il Comune, l’Accordo Territoriale sulle locazioni abitative a canone agevolato per la città di Carbonia, previsto dalla Legge 9 dicembre 1998 n. 431.

Con l’Accordo tra APCI-Federproprietà e altre associazioni dei proprietari e degli inquilini  è possibile stipulare contratti di locazione a canone concordato, con  importanti agevolazioni fiscali.

Si possono quindi stipulare i seguenti contratti:

  • contratto abitativo ordinario 3+2;
  • contratto usi transitori;
  • contratto a studenti universitari.

I vantaggi legati ai contratto previsti da questo Accordo, sono a favore sia dei proprietari dell’immobile locato, sia degli affittuari. L’Accordo Territoriale prevede infatti che venga concordato un canone di locazione sulla base di parametri oggettivi (presenza di arredi, doppi bagni, posto auto etc) ed alla sua localizzazione; canone che potrà essere detratto dal reddito imponibile del conduttore ai fini Irpef. I proprietari possono godere di agevolazioni fiscali (la cosìddetta “Cedolare Secca” al 10%,  ed una riduzione IMU del 25%  e – laddove le amministrazioni comunali annualmente lo deliberino – anche di una tariffa Imu agevolata rispetto a quella ordinaria.

Per l’ accesso alle agevolazioni fiscali, è necessaria la CERTIFICAZIONE DI RISPONDENZA riguardante la congruità circa il canone di locazione, con l’ asseverazione dell’ associazione dei proprietari .

Tutte le sedi dell’ APCI-Federproprietà sono a disposizione di quanti vorranno ulteriori informazioni su questa importantissima forma di locazione immobiliare.

Accedi o iscriviti per scaricare Accordo territoriale comune di Carbonia







Accordo territoriale comune di Iglesias

In data 23/05/2019 (prot. 25098) è siglato e depositato presso il Comune, l’Accordo Territoriale sulle locazioni abitative a canone agevolato per la città di Iglesias, previsto dalla Legge 9 dicembre 1998 n. 431.

Con l’Accordo tra APCI-Federproprietà e altre associazioni dei proprietari e degli inquilini  è possibile stipulare contratti di locazione a canone concordato, con  importanti agevolazioni fiscali.

Si possono quindi stipulare i seguenti contratti:

  • contratto abitativo ordinario 3+2;
  • contratto usi transitori;
  • contratto a studenti universitari.

I vantaggi legati ai contratto previsti da questo Accordo, sono a favore sia dei proprietari dell’immobile locato, sia degli affittuari. L’Accordo Territoriale prevede infatti che venga concordato un canone di locazione sulla base di parametri oggettivi (presenza di arredi, doppi bagni, posto auto etc) ed alla sua localizzazione; canone che potrà essere detratto dal reddito imponibile del conduttore ai fini Irpef. I proprietari possono godere di agevolazioni fiscali (la cosìddetta “Cedolare Secca” al 10%,  ed una riduzione IMU del 25%  e – laddove le amministrazioni comunali annualmente lo deliberino – anche di una tariffa Imu agevolata rispetto a quella ordinaria.

Per l’ accesso alle agevolazioni fiscali, è necessaria la CERTIFICAZIONE DI RISPONDENZA riguardante la congruità circa il canone di locazione, con l’ asseverazione dell’ associazione dei proprietari .

Tutte le sedi dell’ APCI-Federproprietà sono a disposizione di quanti vorranno ulteriori informazioni su questa importantissima forma di locazione immobiliare.

Accedi o iscriviti per scaricare Accordo territoriale comune di Iglesias







Accordo territoriale comune di Monserrato

In data 22/05/2019 (prot. 16122/2019 del 23/05/2019) è siglato l’Accordo Territoriale sulle locazioni abitative a canone agevolato per il Comune di Monserrato , previsto dalla Legge 9 dicembre 1998 n. 431.

Con l’Accordo tra APCI-Federproprietà e altre associazioni dei proprietari e degli inquilini  è possibile stipulare contratti di locazione a canone concordato, con  importanti agevolazioni fiscali.

Si possono quindi stipulare i seguenti contratti:

  • contratto abitativo ordinario 3+2;
  • contratto usi transitori;
  • contratto a studenti universitari.

I vantaggi legati ai contratto previsti da questo Accordo, sono a favore sia dei proprietari dell’immobile locato, sia degli affittuari. L’Accordo Territoriale prevede infatti che venga concordato un canone di locazione sulla base di parametri oggettivi (presenza di arredi, doppi bagni, posto auto etc) ed alla sua localizzazione; canone che potrà essere detratto dal reddito imponibile del conduttore ai fini Irpef. I proprietari possono godere di agevolazioni fiscali (la cosìddetta “Cedolare Secca” al 10%,  ed una riduzione IMU del 25%  e – laddove le amministrazioni comunali annualmente lo deliberino – anche di una tariffa Imu agevolata rispetto a quella ordinaria.

Per l’ accesso alle agevolazioni fiscali, è necessaria la CERTIFICAZIONE DI RISPONDENZA riguardante la congruità circa il canone di locazione, con l’ asseverazione dell’ associazione dei proprietari .

Tutte le sedi dell’ APCI-Federproprietà sono a disposizione di quanti vorranno ulteriori informazioni su questa importantissima forma di locazione immobiliare.

Accedi o iscriviti per scaricare Accordo territoriale comune di Monserrato







Accordo territoriale comune di Oristano

In data 23/10/2019  è stato stipulato l’Accordo Territoriale sulle locazioni abitative a canone agevolato, per il Comune di Oristano, previsti dalla Legge 9 dicembre 1998 n. 431.

Con  l’Accordo tra APCI-Federproprietà e altre associazioni dei proprietari e degli inquilini è  possibile stipulare contratti di locazione a canone concordato, con  importanti agevolazioni fiscali.

Si possono quindi stipulare i seguenti contratti:

  • contratto abitativo ordinario 3+2;
  • contratto usi transitori;
  • contratto a studenti universitari.

I vantaggi legati ai contratto previsti da questo Accordo, sono a favore sia dei proprietari dell’immobile locato, sia degli affittuari. L’Accordo Territoriale prevede infatti che venga concordato un canone di locazione sulla base di parametri oggettivi (presenza di arredi, doppi bagni, posto auto etc) ed alla sua localizzazione; canone che potrà essere detratto dal reddito imponibile del conduttore ai fini Irpef.

I proprietari possono godere di agevolazioni fiscali  (una riduzione IMU del 25%)  e – laddove le amministrazioni comunali annualmente lo deliberino – anche di una aliquota Imu ridotta rispetto a quella ordinaria.

Per l’ accesso alle agevolazioni fiscali, è necessaria la CERTIFICAZIONE DI RISPONDENZA della congruità del canone di locazione, con l’ asseverazione dell’ associazione dei proprietari .

Tutte le sedi dell’ APCI-Federproprietà sono a disposizione di quanti vorranno ulteriori informazioni su questa importantissima forma di locazione immobiliare.

Accedi o iscriviti per scaricare Accordo territoriale comune di Oristano







Accordo territoriale Comune di Quartu Sant’Elena

In data 31/01/2019 (prot. 9000/19 il 01/02/2019) è stato stipulato l’Accordo Territoriale sulle locazioni abitative a canone agevolato, per il Comune di Quartu Sant’Elena, previsti dalla Legge 9 dicembre 1998 n. 431.

Con  l’Accordo tra APCI-Federproprietà e altre associazioni dei proprietari e degli inquilini è  possibile stipulare contratti di locazione a canone concordato, con  importanti agevolazioni fiscali.

Si possono quindi stipulare i seguenti contratti:

  • contratto abitativo ordinario 3+2;
  • contratto usi transitori;
  • contratto a studenti universitari.

I vantaggi legati ai contratto previsti da questo Accordo, sono a favore sia dei proprietari dell’immobile locato, sia degli affittuari. L’Accordo Territoriale prevede infatti che venga concordato un canone di locazione sulla base di parametri oggettivi (presenza di arredi, doppi bagni, posto auto etc) ed alla sua localizzazione; canone che potrà essere detratto dal reddito imponibile del conduttore ai fini Irpef.

I proprietari possono godere di agevolazioni fiscali (la cosìddetta “Cedolare Secca” al 10%,  ed una riduzione IMU del 25%  e – laddove le amministrazioni comunali annualmente lo deliberino – anche di una tariffa Imu ridotta rispetto a quella ordinaria.

Per l’ accesso alle agevolazioni fiscali, è necessaria la CERTIFICAZIONE DI RISPONDENZA della congruità del canone di locazione, con l’ asseverazione dell’ associazione dei proprietari .

Tutte le sedi dell’ APCI-Federproprietà sono a disposizione di quanti vorranno ulteriori informazioni su questa importantissima forma di locazione immobiliare.

Accedi o iscriviti per scaricare Accordo territoriale Comune di Quartu Sant’Elena







Accordo territoriale Comune di Villacidro

In data 01/07/2020 (prot. 14758) è stato stipulato l’Accordo Territoriale sulle locazioni abitative a canone agevolato, per il Comune di Villacidro, previsti dalla Legge 9 dicembre 1998 n. 431.

Con  l’Accordo tra APCI-Federproprietà e altre associazioni dei proprietari e degli inquilini è  possibile stipulare contratti di locazione a canone concordato, con  importanti agevolazioni fiscali.

Si possono quindi stipulare i seguenti contratti:

  • contratto abitativo ordinario 3+2;
  • contratto usi transitori;

I vantaggi legati ai contratto previsti da questo Accordo, sono a favore sia dei proprietari dell’immobile locato, sia degli affittuari. L’Accordo Territoriale prevede infatti che venga concordato un canone di locazione sulla base di parametri oggettivi (presenza di arredi, doppi bagni, posto auto etc) ed alla sua localizzazione; canone che potrà essere detratto dal reddito imponibile del conduttore ai fini Irpef.

I proprietari possono godere di agevolazioni fiscali  (una riduzione IMU del 25%)  e – laddove le amministrazioni comunali annualmente lo deliberino – anche di una aliquota Imu ridotta rispetto a quella ordinaria.

Per l’ accesso alle agevolazioni fiscali, è necessaria la CERTIFICAZIONE DI RISPONDENZA della congruità del canone di locazione, con l’ asseverazione dell’ associazione dei proprietari .

Tutte le sedi dell’ APCI-Federproprietà sono a disposizione di quanti vorranno ulteriori informazioni su questa importantissima forma di locazione immobiliare.

Accedi o iscriviti per scaricare Accordo territoriale Comune di Villacidro



Altri documenti





TEMPO DI VACANZE? CONSIGLI PER UNA CASA SICURA

Una delle principali e ragionevoli preoccupazioni dei proprietari di casa o degli affittuari, è quella di rendere sicura la propria abitazione sia per i propri cari che per gli oggetti di valore in essa contenuti. L’idea che un ladro possa irrompere acasa propria, frugare, mettendo mani nei cassetti o mobili dove ci sono oggetti cari non piace a nessuno. Soprattutto a chi, ahimè, ci è già passato e sa benissimo di cosa stiamo parlando. E questo lo diciamo perché, nella maggior parte dei casi, le persone si pongono il reale problema di valutare la sicurezza della propria casa quando il danno è già stato fatto.
Quando, una volta subito il furto, si rendono conto che adottando delle misure di sicurezza domestica, tutto questo se lo sarebbero potuti evitare.

Accedi o iscriviti per scaricare TEMPO DI VACANZE? CONSIGLI PER UNA CASA SICURA



Casa Sicura





Accedi o iscriviti per scaricare



Contratti tipo





Contratto locazione abitativa agevolata 3 + 2

In alternativa al contratto a canone “libero” 4+4, il comma 3 dell’art. 2 L. 431/1998 prevede la possibilità di stipulare contratti di locazione “concordati” o, contratto di locazione agevolato, nel rispetto delle condizioni contrattuali previste in appositi accordi definiti in sede locale fra  l’APCI-Federèproprietà e le organizzazioni maggiormente rappresentative della proprietà edilizia e dei conduttori, depositati presso ogni Comune.

 Il canone annuo è stabilito in base ad accordi prestabiliti dalle predette organizzazioni. Il comma 5 dell’art. 2 L. 431/1998 indica la durata minima di tali rapporti contrattuali in un minimo di tre anni.

Il contratto di locazione  deve essere redatto utilizzando un modello predisposto dal Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture (DM 16 gennaio 2017, Allegato A).

Accedi o iscriviti per scaricare Contratto locazione abitativa agevolata 3 + 2







Contratto studenti universitari

Il contratto di locazione per esigenze abitative di studenti universitari è un particolare tipo di contratto a canone agevolato
Con questo tipo di contratto, il locatore,  concede a uno studente universitario fuori sede (conduttore) per un limitato periodo di tempo e per un’esigenza legata alla permanenza in una città universitaria per motivi studio,  il godimento di un immobile o porzione di esso (una singoòla camera) destinato ad abitazione, dietro pagamento di un corrispettivo (canone) quantificato nel rispetto di quanto previsto da appositi accordi territoriali.
La legge determina il periodo minimo e massimo di durata di questo particolare tipo di contratto:

  • periodo minimo: 6 mesi;
  • periodo massimo: 36 mesi.
    Se le parti pattuiscono un periodo inferiore a 6 mesi, la clausola è nulla e si applica automaticamente la norma sulla durata minima di un semestre.

Il contratto di locazione per esigenze abitative di studenti universitari deve essere redatto utilizzando un modello predisposto dal Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture (DM 16 gennaio 2017, Allegato C).

Accedi o iscriviti per scaricare Contratto studenti universitari







Contratto uso transitorio

La locazione transitoria ad uso abitativo designa un tipo di contratto di affitto, per immobili destinati alla civile abitazione, caratterizzato dalla circostanza di essere stipulato per un periodo massimo di diciotto mesi.

Il contratto di locazione  a uso transitorio è un tipo di contratto di locazione abitativa utilizzato per esigenze temporanee non turistiche. Con questo tipo di contratto, un soggetto (detto locatore)  concede per un limitato periodo di tempo e per un’esigenza transitoria ben individuata il godimento di un immobile destinato ad abitazione a un altro soggetto (conduttore)

Il contratto di locazione per esigenze abitative transitorie deve essere redatto utilizzando un modello predisposto dal Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture (DM 16 gennaio 2017, Allegato B)

Accedi o iscriviti per scaricare Contratto uso transitorio



Modulistica





All_D_tabella_oneri_accessori

Accedi o iscriviti per scaricare All_D_tabella_oneri_accessori







All_E_procedure_commissione_conciliazione

Accedi o iscriviti per scaricare All_E_procedure_commissione_conciliazione







Decreto_Ministeriale_16_gennaio_2017

Accedi o iscriviti per scaricare Decreto_Ministeriale_16_gennaio_2017



Torna su